IL PORTALE LIBERO VOLO O.N.L.U.S. PER LE ACI


 
IndicePortaleCalendarioGalleriaFAQCercaRegistratiLista utentiGruppiAccedi

Condividere | 
 

 NOTIZIE DAL MONDO

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Francesco B.
Amministratore
Amministratore
avatar

Maschile
Numero di messaggi : 231
Età : 43
Localizzazione : Aci Catena
Occupazione/Ozio : Libero Professionista
Data d'iscrizione : 19.08.07

MessaggioOggetto: NOTIZIE DAL MONDO   Sab Ott 25, 2008 10:45 am

NOTIZIE DAL MONDO:

Ordinanza
di un sindaco in Brasile: vietato morire!
sembra una battuta o qualcosa
di irreale ma il sindaco di un piccolo paesino brasiliano ha vietato ai
propri cittadini di morire. Il motivo? Il cimitero comunale era
sovraffollato.Niente più posti per nessun deceduto nel
piccolo cimitero. Sembra una notizia ai confini della realtà, ma è
accaduta davvero, in un paese a 70 chilometri da San Paolo. L’ordinanza
fortunatamente non è definitiva: i cittadini devono solo aspettare che
venga ultimato il nuovo Camposanto. Fino ad allora, d’obbligo per legge
mantenersi in buona salute ed evitare di morire. Questo sindaco deve
aver preso spunto da un film di don Camillo, quello in cui la gente non
voleva morire nel piccolo paese finché non fosse tornato il tanto amato
prete interpretato da Fernandel. Ma questo era solo un film.


CONTRAFFAZIONE A LONDRA: CHANEL N.5 TAGLIATO CON URINA
Londra
- Sembrava proprio il leggendario profumo delle dive, almeno finche'
non si apriva la boccetta. Il servizio antifrodi della polizia inglese
ha sequestrato parecchi flaconi di Chanel n.5, ai banchi del mercatino
dell' Oxfordshire, perchè il profumo era stato "allungato" con
dell'urina. Nel mercatino a nord di Londra, il celebre profumo veniva
venduto a prezzi stracciati; dopo alcuni esami su dei campioni, i
poliziotti hanno accertato la poco piacevole verità.



Mostra sulla cacca allestita in un'ex chiesa
RAVENNA,
19 MAGGIO - Mostra insolita a Ravenna, quella sulla cacca, allestita in
un'ex chiesa . E in città nasce e sfuma la polemica. La rassegna ha
scatenato le proteste di ambienti cattolici per il luogo scelto: l'ex
chiesa di S. Domenico non più abilitata al culto ma patrimonio della
Curia concesso al Comune. La querelle e' stata chiusa da una telefonata
tra sindaco e Curia. La mostra tratta con descrizioni scientifiche e
linguaggio divertente di una potenziale "materia prima".


Australia,bimbo gestiva sexy club
A sei anni è un piccolo boss
Incredibile!
storia che arriva dall'Australia dove un bimbo di soli sei anni è al
centro di un'inchiesta avviata dal dipartimento dell'istruzione.
Secondo quanto emerso il bambino gestiva una specie "sexy club" con un
giro di baby squillo a disposizione dei suoi compagni di classe delle
scuole elementari. Il piccolo mostrava i suoi genitali ai compagni in
cambio di soldi e chiedeva loro di compiere atti sessuali.
La vicenda è stata scoperta nello Stato di Victoria, nel sud est
dell'Australia, del quale Melbourne è capitale. L'istituto scolastico
frequentato dal "piccolo boss" ha ammesso che effettivamente il bambino
era coinvolto in attività a carattere sessuale ma non conferma
l'esistenza di un vero e proprio "sex club". Nonostante la vicenda
abbia dell'incredibile e sia stata giudicata "gravissima" dalle
autorità locali e dalle madri degli altri studenti, la polizia non può
intervenure perché le leggi australiane non consentono di perseguire i
minori di 10 anni per i reati sessuali.


mania: uomo si incolla un preservativo al pene .Pensava di utilizzarlo in più occasioni. Per toglierlo è dovuto intervenire un medico

BUCAREST
- Preservativo a vita. Questo potrebbe essere il titolo della singolare
avventura accaduta a un rumeno di 43 anni, padre di cinque figli, e
riportata con dovizia di dettagli dalla stampa locale. Nicolae Popovici
e sua moglie, per evitare una gravidanza indesiderata, acquistano una
confezione di preservativi. Nel momento dell'uso Popovici si rende
conto che il condom è troppo grande, però non si perde d'animo e
all'uomo, conosciuto tra gli amici per il suo spirito pragmatico, viene
un'idea geniale: perché non attaccare il preservativo al pene con della
colla? Detto, fatto. Dopo aver consumato un rapporto sessuale,
Popovici si trova davanti a una difficoltà imprevista: non riesce più a
togliersi il condom. In preda al panico si precipita nella clinica
locale per chiedere aiuto. «Pensava addirittura di potere usare lo
stesso condom in più occasioni - ha raccontato un infermiere del centro
medico ai giornalisti - e così gli è venuto in mente di incollarselo al
pene». Per rimuovere il pezzo di gomma dal membro dell'uomo c'è voluto
l'intervento di un medico


Chiamano polizia: "Il vicino è morto". E' solo puzza di piedi

La posta non era stata ritirata da giorni, le finestre chiuse da una
settimana e attraverso la porta dell'appartamento veniva un fetore
tremendo che pervadeva la tromba delle scale di uno stabile di una
cittadina nel sud-est della Germania. Così gli inquilini hanno chiamato
la polizia: "Controllate l'appartamento, c'è una puzza tremenda.
Potrebbe esserci un cadavere". Una pattuglia di agenti, giunti sul
posto, ha sfondato la porta dell'appartamento. Una volta entrati nella
penombra hanno visto un corpo, adagiato su un giaciglio accanto a una
pila di indumenti sporchi. Si trattava del padrone di casa. L'afrore
era insopportabile, i poliziotti hanno pensato di trovarsi di fronte a
un cadavere, ma l'uomo era semplicemente addormentato.
All'individuo,di fatto non molto interessato alla propria pulizia, puzzavano
terribilmente i piedi. A rendere ancor più nauseabonda l'aria c'erano
poi calze e indumenti di biancheria intima sporchi e ammassati in un
angolo dell'abitazione. Gli agenti, sul rapporto depositato in
centrale, sono stati costretti a descrivere e quindi a rivivere quel
falso allarme.



Galeotta
fu la Rete che gli fece incontrare ed innamorare. Per questo motivo,
una coppia di giovani sposi messicani, ha deciso di riconoscere
l'importante merito chiamando il proprio bimbo Yahoo!, come l'omonimo
portale Web. A dare la notizia, certo avrebbe fatto il giro del
mondo, un funzionario dello Stato civile della cittadina di Mexicali,
nel nordovest del Messico. Il piccolo Yahoo, che da grande potrà
decidere liberamente di cambiare nickname, pardon, nome, non è il solo
ad avere dei genitori così "burloni". Sempre in Messico, ha fatto
sapere lo stesso funzionario statale, una coppia di militanti
ecologisti ha chiamato il proprio figlio Arbol, letteralmente Albero.

Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://www.liberovolo.forumattivo.com
 
NOTIZIE DAL MONDO
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Acquisti alla fiera Il mondo creativo di Bologna
» Chat: questo mondo sconosciuto: Cos'è un'irc chat.
» Il Mondo dei Replicanti ("Surrogates") - Walt Disney
» Reportage dal Campionato del Mondo classe "C"a Dortmund
» Tutte le navi del mondo

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
IL PORTALE LIBERO VOLO O.N.L.U.S. PER LE ACI :: Arte,cultura e divertimenti :: Umorismo e satira-
Andare verso: